Plafoniera Chihiros A

Una semplice ma flessibile plafoniera a LED.

0
7134
ANNUNCIO

Opinioni e valutazioni

Sto usando la plafoniera da circa un anno.
Propongo di seguito quanto ho osservato nel corso del tempo, dividendo gli aspetti positivi da quelli negativi.

Aspetti positivi

  • Esteticamente la trovo gradevole, lineare, pulita. Non ha una massa tale da sviare lo sguardo dall’acquario sottostante, essendo spessa meno di un centimetro.
  • Usando gli stand opzionali in acciaio è possibile regolarne l’altezza e la posizione in infiniti modi. Ad esempio, è possibile alzare la plafoniera se ci sono piante emerse.
    Ecco alcune foto del produttore:
Foto del produttore
Foto del produttore di vari allestimenti (da casnb.com)
  • Il prezzo è abbastanza vantaggioso, per quanto offerto e comparando plafoniere di altre marche.
    • Senza fronzoli, per ridurre i costi: imballaggio spartano, accessori minimi.
  • Basso consumo energetico e buona efficienza, specialmente in confronto alle lampade
    fluorescenti.

    • L’alimentatore ha un’efficienza buona (circa dell’80%).
  • I connettori di collegamento sia della plafoniera sia dell’alimentatore sono standard: sono infatti dei normali connettori 2.1 x 5.5 mm, venduti praticamente in qualsiasi negozio che venda LED per illuminazione.
    Connettori per LED
    Connettori standard 2.1×5.5 mm, maschio e femmina.
    • È quindi possibile sostituire l’alimentatore con uno generico o usare l’alimentatore della plafoniera su altri apparecchi, senza tagliare alcun cavo o facendo giunti o saldature sui cavi.
  • È facilmente collegabile a centraline esterne, quali la nota TC-420, oppure micro-controllori, quali Arduino o Raspberry PI, per creare effetti di alba e tramonto: la plafoniera è dimmerabile in PWM senza difficoltà.
  • La plafoniera è completamente smontabile e usa barre LED standard. È quindi possibile aprire la plafoniera e sostituire i LED forniti con altri LED su barra, anche di altre tonalità di bianco o colore. Ad esempio, si potrebbe sostituire una delle tre barre a 8000 K con una barra a 3000 K o una barra di LED rosso-blu per idroponica.
    •  In caso di rottura dei LED è possibile sostituirli con altri LED. Molte plafoniere invece sono sigillate e la rottura dei LED costringe a cambiarla (o a tenersi i LED rotti).
  • Quanto all’efficacia, posso solo portare l’esperienza del mio acquario. Le piante verdi e il pratino hanno apprezzato moltissimo la luce della Chihiros, crescendo molto bene (a parità di fertilizzazione).

Aspetti negativi

  • Qualità dell’assemblaggio modesta. Aprendo la plafoniera, ho notato saldature fredde, rivestimenti dei cavi e chip rovinati dalle operazioni di saldatura.
  • Il prezzo competitivo è ottenuto anche non fornendo accessori.
    • Una mancanza abbastanza rilevante è quella degli stand in acciaio, che vanno acquistati a parte. Senza di essi, la plafoniera è installabile solo in alcuni acquari e solo ad un’altezza fissa.
  • Il montaggio degli stand richiede attenzione poiché, per come avviene tale montaggio, è facile che la plafoniera risulti storta. È necessario dotarsi di livella (o un buon occhio) e regolare una vite alla volta fino ad avere la plafoniera perfettamente orizzontale.
  • La plafoniera non è impermeabile, non avendo alcuna certificazione IP (IP67, IP68 o simili). Questo potrebbe danneggiare la plafoniera se installata in luoghi umidi, come sotto al coperchio di un acquario chiuso.
    • Tuttavia è dotata di una protezione contro gli schizzi ed è chiusa da tutte le parti. Direi che potrebbe essere classificata attorno all’IP44. Sottolineo che questa è una mia valutazione: il produttore nulla dichiara a riguardo.
  • La potenza effettiva è circa pari alla metà del valore dichiarato. Ho infatti misurato un assorbimento di corrente pari a 3 A a 12 V DC, per una potenza di 36 W a valle dell’alimentatore, contro i 55 W dichiarati.
Corrente Chihiros.
Misurazione corrente assorbita dalla plafoniera.
  • Ho anche monitorato i consumi a monte dell’alimentatore, misurando un assorbimento di 45 watt.
    Consumo plafoniera.
    Consumo alla presa della plafoniera Chihiros A.

    Questo porta ad escludere che 55 W sia il consumo dichiarato compreso l’alimentatore.
    Probabilmente 55 W è la potenza nominale dei LED, che per vari motivi tecnologici nella pratica non è mai esattamente raggiunta, da nessun produttore.
    Da notare, con rammarico aggiungerei, che anche altri produttori, anche blasonati, usano questo trucchetto, dichiarando i valori nominali anziché gli effettivi, per aumentare le prestazioni apparenti.

  • Nonostante la potenza ridotta, rispetto alla nominale, la plafoniera supera la temperatura raccomandata per il funzionamento (40 °C). Nonostante non si raggiungano temperature dannose per i LED, il funzionamento a temperature elevate può accorciare la vita utile dei chip.
  • Nessun supporto tecnico da parte del produttore. Ho provato a contattare Chihiros sia attraverso l’email indicata sul sito ufficiale, sia attraverso la pagina ufficiale su Facebook. Dopo oltre sei mesi non ho ricevuto risposta alcuna, da nessuno dei due canali.
  • Ho notato invece difficoltà di resa con le piante rosse: essendo LED solo bianchi il loro spettro rende meno con questa tipologia di piante, essendo sostanzialmente privo delle emissioni rosse.
    Resa Chihiros
    Si può osservare la povera resa con le piante di colore rosso, mentre il verde Myriophyllum sta bene.

    Nel dettaglio, le piante rosse apparivano pallide, marroncine anziché rosse. Dunque ho spostato questa plafoniera su un altro acquario, questo con quasi tutte piante verdi. Con un’illuminazione migliore, le piante rosse sono molto migliorate, a parità di fertilizzazione e allestimento.

    ANNUNCIO