Scelta del filtro per l’acquario

Caratteristiche tecniche di un filtro e come sceglierle.

0
2386

Caratteristiche tecniche di un filtro

Passiamo in rassegna le principali caratteristiche dei filtri.

Dimensioni fisiche

Sono le dimensioni che occupa il filtro. Molto utile per valutare se un filtro interno, ad esempio, ci sta nell’acquario, magari nel lato corto, oppure se un filtro esterno ci sta proprio lì, in quello spazio dietro al mobile.
Solitamente non bisogna guardare solo alle dimensioni: un filtro inutilmente grande è… inutile!

Portata

La portata è espressa in litri/ora e indica quanta acqua il filtro può far circolare in un’ora.
Ad esempio, potremmo avere un piccolo filtro con una portata da 100 litri/ora fino ai più grossi filtri esterni da migliaia di litri/ora.

Specialmente per i filtri esterni, questo valore non è quello effettivo. La portata indicata, infatti, è quella della sola pompa, come se il filtro lavorasse senza materiali filtranti e a prevalenza zero, ovvero senza alzare l’acqua.

Prevalenza

La prevalenza indica quanto in alto la pompa è capace di spingere l’acqua. Questo è particolarmente utile per i filtri esterni, per vedere se si possono installare nell’acquario.
Ad esempio, se per entrare in un acquario i tubi di un filtro esterno arrivano a 150 cm di altezza e il filtro, poggiato a terra, ha una prevalenza di 100 cm, non funzionerà nulla.

NOTA: L’altezza si calcola dal punto più alto raggiunto dai tubi al punto in cui l’acqua è aspirata.
Di seguito uno schema che mostra l’altezza corretta da considerare per il calcolo della prevalenza (supponendo la pompa sia nella testata del filtro):

Altezza prevalenza filtro

Da osservare è che, con l’aumentare dell’altezza, anche se inferiore alla prevalenza massima, la portata cala.
Ad esempio, un filtro da 1500 litri/ora nominali (quindi a prevalenza zero), può avere una portata effettiva ridotta anche della metà, portando l’acqua a un metro e mezzo di altezza.

Volume filtrante

Il volume filtrante indica, solitamente in litri o in decimetri cubici (1 l = 1 dmc), lo spazio occupato dai materiali filtranti.
In generale, più spazio c’è, meglio è, poiché abbiamo più libertà di posizionamento dei materiali filtranti.

Alcuni produttori dichiarano, inoltre, la sezione meccanica di filtraggio meccanico: tale valore indica l’area della sezione dei materiali quali spugne e lana di perlon.
Per il filtraggio meccanico, infatti, è importante anche questo valore, oltre al volume. Anche qui, più è ampio, meglio è.

Potenza

La potenza, misurata in watt, indica quanto consuma il filtro per funzionare.

È ovvio che a parità di prestazioni della pompa (portata e prevalenza), è da preferire un filtro che consumi il meno possibile, per risparmiare in bolletta e rispettare l’ambiente, riducendo i consumi energetici.

Filtro consigliato per acquari da…

Non è propriamente un parametro tecnico, tuttavia i produttori spesso danno consigli di massima sull’acquario in cui può essere installato il filtro.

Ad esempio, potremmo leggere: “adatto per acquari da 80 a 120 litri” oppure “adatto per acquari da 120 a 150 cm di lunghezza“.

Tali indicazioni, come vedremo, sono non più che indicative.

1
2
3
Diego Zennaro
Ho acquari in giro per casa da sempre, mi piace sperimentare, confrontare e, soprattutto, diffondere quello che ho trovato. Cerco sempre di comprendere i motivi per cui si fanno le cose e spero di trasmettere questo anche negli articoletti che scrivo :) Nel frattempo, provo a far diventare rossa qualche pianta e a cercarne sempre di nuove o particolari. Prima o poi riuscirò pure a posizionarle in maniera graziosa. Ultimamente gli acquari di biotopo mi hanno un po' distratto da questa ricerca.